Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

SNODI SFERICI GEEW ISB 

Ricerca Avanzata

per pagina

Con l’introduzione degli snodi sferici, sia richiedenti manutenzione sia non richiedenti manutenzione, avvenuta ormai da più di mezzo secolo, è stato possibile, grazie alla loro applicazione, ottenere un notevole vantaggio, quale: la trasmissione di movimento e carico in assenza di coppie e quindi in assenza di carichi radiali e tensioni di pressione negli elementi strutturali. L’utilizzo degli snodi sferici è estremamente variegato proprio perché comprende tutti i settori di costruzione di macchine, impianti ed automezzi.

Normalmente quanto si parla di snodi sferici, s’intende con accoppiamento acciaio/acciaio, prodotti particolarmente utilizzati in presenza di
carichi alterni, sollecitazioni di tipo dinamico e di urto. Gli snodi sferici con accoppiamento acciaio/ acciaio, sono prodotti utilizzando l’acciaio pregiato dei cuscinetti volventi; entrambi gli anelli sono torniti, temprati e rettificati su tutti i lati, poi successivamente trattati sulle superfici di strisciamento attraverso un procedimento (fosfatazione al manganese) ormai adottato da diverso tempo, poi successivamente protetti con strato di bisolfuro di molibdeno. Questo procedimento assicura un’ottima resistenza all’usura, a patto che gli snodi siano lubrificati a seconda degli intervalli previsti. Gli snodi sferici acciaio/acciaio si possono suddividere in tre categorie a seconda della direzione del carico: radiali, assiali ed a contatto obliquo.