Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

CUSCINETTI A RULLINI NBS

CUSCINETTI A RULLINI NBS 

Ricerca Avanzata

Sotto-categorie

  • SERIE SL ... NBS

    I cuscinetti radiali a rulli cilindrici a pieno riempimento, sono composti da rulli cilindrici guidati sui bordi ed anelli esterni ed interni massicci.
    Grazie all’elevato numero di rulli, possono assicurare coefficienti di carico dinamico e statico importanti.
    Questi particolari cuscinetti risultano indicati per l’assorbimento di carichi in senso radiale e sono utilizzabili per spazi costruttivi ridotti.
    I cuscinetti radiali a pieno riempimento di rulli cilindrici, sono disponibili in diverse tipologie: con cuscinetti liberi, d’appoggio, bloccati, ad una e due corone.
    Quest’ultimi cuscinetti a due corone, presentano una gola e fori di lubrificazione nell’anello esterno, oltre a tenute. Nella tabella a pagina 94, sono indicate le principali caratteristiche dei cuscinetti radiali a rulli cilindrici a pieno riempimento.

  • ROTELLE A UNA CORONA DI SFERE NBS

    Le rotelle sono costruite con un’esecuzione simile a quella dei cuscinetti a sfere della serie 62, hanno però l’anello esterno di spessore maggiore.
    Le rotelle a due corone di sfere, sono particolarmente adatte ad assorbire forze assiali bidirezionali, grazie al maggior numero di sfere.
    Queste serie hanno un giuoco radiale C3.
    Tutte le altre serie, sono normalmente costruite secondo le norme DIN, in classe di tolleranza PN, fatta eccezione per il diametro dell’anello esterno D (- 0,05). Il giuoco radiale è CN e la lubrificazione è effettuata con grasso al sapone di litio. Il suffisso U indica l’anello esterno sferico (bombato). Per il normale impiego dei cuscinetti come rotelle, si devono considerare i coefficienti di carico CW e COW, determinati in base alla deformazione elastica dell’anello esterno del cuscinetto sotto carico.

  • RUOTE LIBERE NBS

    Le ruote libere ad astuccio hanno come caratteristica principale il minimo ingombro radiale, possono trasmettere elevati momenti torcenti e permettono di realizzare dei gruppi compatti. Sono composte da un anello esterno con parete sottile e da elementi di bloccaggio (rullini) che vengono trattenuti e guidati da molle, ed hanno il vantaggio di garantire un contatto costante tra l’albero i rullini e le superfici di
    bloccaggio. Questo crea il presupposto di un elevata precisione d’innesto, anche se occorre tenere presente altri fattori come lubrificazione, tolleranze, frequenza d’innesto ecc. Per facilitare il montaggio delle ruote libere è necessario praticare uno smusso sia sull’alloggiamento che sull’albero. Le molle che trattengono i rullini possono essere costruite sia con materiale plastico che in acciaio, chiaramente se sono in plastica si possono raggiungere delle temperature d’esercizio più limitate, da -10° C. a +60° C., mentre se sono in acciaio si possono oltrepassare arrivando fino a -30°C. e +80°C. Le ruote con molle in acciaio sono indicate per applicazioni dove siano previste elevate frequenze d’innesto, tenendo ben presente di non sovraccaricare la ruota libera. Sull’astuccio viene indicato il senso di bloccaggio. Le ruote libere vengono fornite già lubrificate con grasso e trovano il loro impiego in molteplici applicazioni. Si ricorda inoltre che se viene utilizzato l’albero come pista di rotolamento, andrà rettificato e portato ad una durezza il più possibile vicino a quella dei
    rullini per avere così la possibilità di sfruttare al massimo la velocità di rotazione e la durata. Solitamente la prima lubrificazione è sufficiente per tutta la durata dì utilizzo della ruota libera; nel caso che ci fosse necessità di un ulteriore ingrassaggio può essere eseguito senza problema alcuno. Si consiglia per il montaggio di utilizzare apposito attrezzo forzando la ruota libera nella sede e facendo attenzione al senso di bloccaggio.
    Le ruote libere HF sono in grado di trasmettere solamente dei momenti torcenti, quindi le forze radiali devono essere supportate da cuscinetti aggiuntivi. Per ciò che riguarda le ruote libere con supporti HFL occorre che ciascun lato della ruota sia integrato con cuscinetti
    radiali, per avere quindi la possibilità di assorbire forze radiali. Al variare della dimensione dell’albero varia il tipo di cuscinetto che sì può utilizzare (o a strisciamento o a rotolamento).

  • ANELLI INTERNI NBS

    Gli anelli interni per i cuscinetti a rullini ISB offrono la possibilità di adottare delle soluzioni precise ed economicamente più vantaggiose nel caso che non si possa utilizzare l’albero come pista di rotolamento del cuscinetto. Gli anelli interni sono disponibili con diverse larghezze e in due diverse serie IR e LR.
    La differenza fondamentale tra i due diversi tipi di anelli stà nel fatto che gli anelli IR sono rifiniti in modo migliore, mentre gli anelli LR sono più economici e solitamente utilizzati in combinazione con cuscinetti senza e con fondello.
    Entrambi i tipi di anelli sono forniti con uno smusso che ne agevola il montaggio. Gli anelli interni IR possono essere disponibili in diverse esecuzioni a seconda delle esigenze della clientela, quindi con maggiore precisione (classe di tolleranza P5 e P6) oppure con giuoco C2 - C3 - C4 e con foro di lubrificazione. Gli anelli interni LR sono temprati e finiti di precisione anche se le superfici laterali non sono rettificate, inoltre non sono disponibili in esecuzioni speciali ma solo standard.

  • ASTUCCI A RULLINI NBS

    Gli astucci a rullini ISB senza e con fondello sono costituiti da un anello esterno molto sottile ed hanno come caratteristica principale quella di avere un ingombro molto limitato, creando cosi il presupposto di un conveniente montaggio ogni qualvolta si hanno spazi limitati. Gli astucci a rullini possono sopportare alti carichi ed arrivare a velocità di rotazione molto elevate, vengono montati forzandoli nel foro di alloggiamento, senza ulteriore fissaggio assiale e grazie alla gabbia i rullini vengono guidati con estrema precisione. Gli astucci a rullini possono essere montati privi di anello interno IR quindi I’albero funge da pista di rotolamento, mantenendo come presupposto che I’albero abbia una durezza compresa tra i 64 HRC e 58 HRC minimo, ottenendo cosi la massima capacità di carico, nel caso che si necessiti di un’applicazione con anello interno IR dovrà essere fatta precisa richiesta. Gli astucci a rullini possono essere forniti con o senza fondello, privi di lubrificante in quanto si utilizza prima del montaggio solo un conservante: generalmente si utilizzano con fondello quando si vuole chiudere l’albero da una estremità. Gli astucci a rullini su richiesta sono disponibili anche con tenute, presentano il vantaggio di una maggior protezione da agenti esterni e mantengono un potere lubrificante più elevato, anche se occorre ricordare di utilizzarli con temperature comprese tra i -30° C. e +80° C.

  • PERNI FOLLI NBS

    I perni folli sono formati da un perno con bordo in acciaio, superfici di guida, anello esterno con uno spessore elevato, in grado di sopportare carichi radiali elevati. Grazie alla sua particolare forma dell’anello esterno (superficie bombata), il perno folle riesce a ridurre la concentrazione del carico sugli spigoli. Inoltre essendo prevista una filettatura del perno, si garantisce un facile montaggio. Per ciò che riguarda la lubrificazione, sono previsti dei fori sia sulla superficie laterale del perno che da quella del lato filettato. Quando il perno folle viene utilizzato su di una pista di rotolamento piana può verificarsi una deformazione elastica dell’anello esterno, quindi conviene utilizzare i coefficienti di carico Cw e Cow come base di riferimento. I perni folli possono essere utilizzati in diverse applicazioni come rulli di pressione, rulli per bilancieri o in guide lineari semplici.

  • RALLE ASSIALI NBS
  • ROTELLE A RULLI NBS

    Le rotelle a rulli hanno come caratteristica principale quella di avere un anello esterno con uno spessore molto alto, permettendo così l’assorbimento di carichi radiali elevati. Le rotelle a rulli hanno la superficie esterna bombata, questo consente di ridurre il carico sugli spigoli. Se le rotelle a rulli vengono utilizzate operando su delle piste di rotolamento piane occorre utilizzare i coefficienti di carico Cw e Co.
    Le rotelle a rulli trovano utilizzo in particolar modo come rotelle di pressione e rotelle per bilancieri o semplici guide lineari.

  • CUSC. A RULLINI NBS

    Cuscinetti assiali a rulli cilindrici, formati da K 811 o 812 con GS o WS

  • GABBIE ASSIALI A RULLINI NBS

NBS, marchio creato grazie alla collaborazione di un gruppo di costruttori, che hanno saputo mettere a frutto l'esperienza di molti anni maturata nel settore della produzione di cuscinetti a rullini, utilizzando un elevato know how tecnico ed apparecchiature di avanzata tecnologia sia per quel che concerne la produzione, che il controllo. Illustriamo la gamma completa dei prodotti, ricordando che in caso di applicazioni speciali, è possibile contattare l'Ufficio Tecnico. Tutte le caratteristiche tecniche di costruzioni sono state standardizzate in accordo alle norme ISO e DIN con il preciso scopo di fornire un prodotto di qualità, intercambiabile e che mantenga le medesime caratteristichenel tempo.