Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

GHIERE E ROSETTE SKF

GHIERE E ROSETTE SKF 

Ricerca Avanzata

La SKF fornisce ghiere di molti tipi; a seconda del loro impiego si definiscono ghiere di bloccaggio o di estrazione. Si utilizzano per bloccare sull'albero cuscinetti o altri componenti, oltre che per facilitare il montaggio dei cuscinetti su sedi coniche e il loro smontaggio dalle bussole di pressione. Le ghiere SKF presentano cinque diversi modi di bloccaggio sull'albero, descritti qui di seguito.

Rosetta di sicurezza
Le rosette di sicurezza sono elementi di bloccaggio semplici, stabili e affidabili. Le rosette si innestano in una scanalatura dell'albero e bloccano la ghiera in posizione ripiegando una delle alette in uno degli intagli sulla circonferenza della ghiera. Le rosette di sicurezza si usano sia con le ghiere della serie KM e KML sia con le ghiere con dimensioni in pollici della serie N ed AN 

Graffa di fermo o piastra
Le graffe di fermo si fissano alla ghiera mediante una vite che si innesta in un intaglio della ghiera ed in una scanalatura sull'albero. Le graffe di fermo si utilizzano con le ghiere della serie HM 30 e 31
Le piastre si fissano alla ghiera utilizzando due viti che si innestano in una scanalatura dell'albero. Le piastre si utilizzano con le ghiere con dimensioni in pollici della serie N

Vite di pressione
Una piccola parte della filettatura della ghiera viene tenuta premuta contro la filettatura dell'albero per mezzo di una vite di pressione per impedire la rotazione della ghiera stessa. Non occorre una rosetta di sicurezza né una scanalatura sull'albero. Le ghiere con vite di pressione recano l'appellativo KMFE.

Dispositivo di bloccaggio
Un inserto mobile di acciaio, facente parte integrante della filettatura della ghiera, viene tenuto premuto contro la filettatura dell'albero per mezzo di una vite di pressione, per impedire la rotazione della ghiera stessa. Non occorre una rosetta di sicurezza né una scanalatura sull'albero. Le ghiere con questo tipo di bloccaggio recano l'appellativo KMK.

Grani di fissaggio
Attorno alla circonferenza della ghiera sono disposti tre grani di fissaggio equidistanti, con l'asse inclinato rispetto a quello dell'albero, dello stesso angolo dei fianchi della filettatura e vengono tenuti premuti contro la filettatura dell'albero da viti di pressione. I grani non solo bloccano la ghiera, ma la possono anche vincolare perpendicolarmente all'albero, con precisione. Sull'albero non occorre la scanalatura. I grani di fissaggio si usano con le ghiere di precisione della serie KMT e KMTA